ASSOCIAZIONE ITALIANA
SOCIETA’SCIENTIFICHE AGRARIE (A.I.S.S.A.)

Presidenti precedenti
1999 Francesco Bonciarelli
2000-2001 Augusto Marinelli
2002 Vincenzo Russo
2003-2004 Maria Ludovica Gulino
2005-2006 Michele Stanca
2007-2010 Zeno Varanini
2011-2013 Marco Gobbetti
2014-2016 Vincenzo Gerbi
Presidente in carica
2017-2019 Marco Marchetti

Nata a Firenze il 20.04.1999
Ha sede in Firenze, Loggia degli Uffizi presso l’Accademia dei Georgofili
Domicilio temporaneo: Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari, Università degli Studi di Torino.

L'Associazione, senza fini di lucro, ha lo scopo:

  • di favorire i rapporti tra le Società Scientifiche partecipanti all'Associazione, su tematiche di interesse comune;
  • favorire il coordinamento scientifico e didattico, con scambi di informazioni;
  • di promuovere lo svolgimento di attività scientifiche e seminariali interdisciplinari in collaborazione tra i partecipanti e/o con soggetti esterni;
  • diffondere i risultati scientifici conseguiti;
  • stabilire i rapporti, anche di consulenza; con le Istituzioni internazionali, nazionali e locali che sovrintendono alle attività scientifiche; sperimentali formative nelle aree agraria, forestale, agroindustriale ed ambientale.

L'Associazione consegue tali intenti:

  • organizzando convegni, seminari ed incontri;
  • istituendo sezioni e commissioni per lo studio di argomenti e temi specifici;
  • diffondendo i risultati delle proprie attività;
  • curando la collaborazione con Istituti ed Associazioni, anche private, che perseguono fini assimilabili;
  • stabilire i rapporti, anche di consulenza; con le Istituzioni internazionali, nazionali e locali che sovrintendono alle attività scientifiche; sperimentali formative nelle aree agraria, forestale, agroindustriale ed ambientale.
  • istituendo premi e borse di studio;
  • svolgendo attività di ricerca, sperimentali e seminariali.

Art. 1. – (Denominazione)

E' costituita l'Associazione Italiana delle Società Scientifiche Agrarie - AISSA - (sito web www.aissa.it), libera Associazione di fatto, apartitica, aconfessionale e apolitica.

Art. 2. – (Durata e Sede)

L’Associazione non ha fini di lucro, ha durata illimitata nel tempo ed è regolata a norma del Titolo I Cap. III, art. 36 e segg. del Codice Civile, nonché dal presente Statuto. L’Associazione ha la sua sede legale presso l’Accademia dei Georgofili, Logge Uffizi Corti, 50122 Firenze.

Art. 3. – (Scopi)

L'Associazione persegue i seguenti scopi:

  • favorire i rapporti tra le Società Scientifiche associate, su tematiche di interesse comune;
  • favorire il coordinamento scientifico e didattico, con scambi di informazioni;
  • promuovere lo svolgimento di attività scientifiche e seminariali interdisciplinari in collaborazione tra i partecipanti e/o con soggetti esterni;
  • diffondere i risultati scientifici conseguiti;
  • stabilire i rapporti, anche di consulenza, con istituzioni internazionali, nazionali e locali che sovrintendono alle attività scientifiche, sperimentali e formative delle aree delle scienze agrarie, forestali, agro-industriali e ambientali;
  • partecipare a riunioni congiuntamente indette con organismi universitari ed enti di ricerca

Per il raggiungimento dei suoi fini, l’Associazione promuove:

    • attività culturali, organizzando convegni, conferenze, dibattiti, seminari ed incontri;
    • attività di formazione, istituendo sezioni e commissioni per lo studio di argomenti e temi specifici;
    • attività di divulgazione, diffondendo i risultati delle proprie attività;
    • attività di collaborazione con soggetti pubblici e privati che perseguono fini assimilabili;
    • attività di promozione, istituendo premi e borse di studio a favore di soggetti attivi nei campi della ricerca e della didattica.

Art. 4. – (Soci)

Possono far parte dell’Associazione le Società Scientifiche attinenti al settore agrario, forestale, agro-industriale ed ambientale interessate alla realizzazione delle finalità istituzionali e che ne condividono lo spirito e gli ideali, esclusa la temporaneità della partecipazione alla vita associativa.
Le Società Scientifiche associate mantengono la propria autonomia.
L’ammissione dei Soci è decisa dal Consiglio di Presidenza, secondo criteri predeterminati, indicati nel Regolamento.
Potrà essere stabilita una quota associativa uniforme o differenziata, non trasmissibile e non rivalutabile.

Art. 5. – (Organi)

Gli organi dell’Associazione AISSA sono:

  • l’Assemblea Generale dei Soci;
  • il Presidente
  • il Consiglio di Presidenza;
  • il Collegio dei Revisori.

Art. 6. – (Assemblea Generale dei Soci)

L’Assemblea Generale dei Soci (Assemblea) è la sede fondamentale di confronto, atto ad assicurare una corretta gestione dell’Associazione. Essa è costituita dai Presidenti delle Associazioni Scientifiche associate o dai loro delegati.
Per tutti i rapporti con l’Associazione, il domicilio dei Soci è quello risultante dal Libro dei Soci. E’ onere dei Soci comunicare il cambiamento del proprio domicilio, in mancanza dell’indicazione del domicilio nel Libro dei Soci si fa riferimento alla residenza anagrafica dei Soci.
L’Assemblea si riunisce in prima e/o in seconda convocazione almeno una volta all’anno per l’approvazione del rendiconto economico-finanziario; una copia di detto rendiconto dovrà essere inviata unitamente alla convocazione dell’Assemblea.
L’Assemblea si riunisce, comunque, ogni volta che il Consiglio di Presidenza ne ravvisi la necessità e quando ne faccia richiesta almeno un terzo dei Soci.
La convocazione dell’Assemblea è effettuata dal Consiglio di Presidenza mediante avviso da inviare per posta, fax o e-mail alla sede di ciascun Socio, almeno 15 giorni prima della data fissata, contenente l’indicazione del giorno dell’ora e del luogo dell’adunanza e l’ordine del giorno.
Possono essere adottate ulteriori forme di pubblicità stabilite dal Consiglio di Presidenza.
All’Assemblea spetta:

  • determinare gli indirizzi generali di azione dell’Associazione;
  • deliberare sui bilanci preventivo e consuntivo dell’Associazione;
  • eleggere il Presidente, il Vice-presidente, i membri del Consiglio di Presidenza e del Collegio dei Revisori;
  • deliberare sulla entità delle quote annuali di partecipazione dei Soci;
  • deliberare su tutte le altre questioni sottoposte dal Consiglio di Presidenza.

Le deliberazioni dell’Assemblea sono prese con il voto favorevole della maggioranza assoluta dei votanti.
Spetta altresì all’Assemblea la modifica dell’Atto Costitutivo, dello Statuto e lo scioglimento dell’Associazione. Per tali deliberazioni occorre il voto favorevole di almeno 2/3 dei votanti.
Ogni Socio ha diritto ad un voto. Il diritto di voto non può essere escluso.
Il bilancio deve restare a disposizione dei soci nei 20 giorni precedenti l’Assemblea.
L’Assemblea è presieduta dal Presidente, o in caso di assenza o impedimento dal Vice-presidente, o in mancanza di questo ultimo, dalla persona designata dagli intervenuti. Il Presidente dell’Assemblea è assistito da un Segretario. Ove prescritto dalla legge o in ogni caso in cui il Presidente lo ritenga opportuno, le funzioni di segretario sono attribuite ad un notaio da egli designato.
Delle riunioni dell’Assemblea è redatto verbale, firmato dal Presidente e dal Segretario; una copia del verbale è depositata presso la sede dell’Associazione ed è disponibile sul sito web (www.aissa.it); qualunque socio può ottenere un’ulteriore copia.
Tutti i Soci sono tenuti a rispettare le norme del presente Statuto e l'eventuale regolamento interno, secondo le deliberazioni assunte dagli organi preposti. In caso di comportamento difforme che rechi pregiudizio agli scopi o al patrimonio dell'Associazione, il Consiglio di Presidenza dovrà intervenire ed applicare le seguenti sanzioni: richiamo, diffida, espulsione dall’Associazione.

Art. 7. – (Consiglio di Presidenza)

Il Consiglio di Presidenza (Consiglio) è composto dal Presidente, dal Vice-presidente e da tre membri. Fanno parte del Consiglio, il past-President ed eventuali Presidenti onorari con voto decisionale. Il Presidente, il Vice-presidente e i membri del Consiglio, liberamente eletti dall’Assemblea tra i Soci, durano in carica tre anni e non possono essere confermati nella stessa carica.
Il Consiglio di Presidenza nomina, tra i propri componenti, il Segretario - Tesoriere.
Le deliberazioni del Consiglio sono valide se è presente la metà più uno dei suoi componenti e sono adottate a maggioranza semplice dei votanti. In caso di parità di voti, prevale quello del Presidente.
Spetta al Consiglio:

  • dirigere l’attività dell’Associazione secondo le finalità dell’articolo 3 e secondo le direttive generali dell’Assemblea;
  • amministrare e gestire l’attività dell’Associazione;
  • redigere i bilanci preventivo e consuntivo;
  • convocare l’Assemblea;
  • decidere sull’ammissione delle Società che ne fanno richiesta, previa verifica della connotazione giuridica e scientifica delle medesime;
  • autorizzare l’esercizio provvisorio.

Art. 8. – (Presidente)

Il Presidente ha la rappresentanza legale e giudiziale dell’Associazione, sovrintende alle sue attività ed è responsabile dell’esecuzione delle delibere dei suoi Organi. Su tali attività egli relaziona annualmente all’Assemblea. Il Presidente sottoscrive tutti gli atti amministrativi compiuti dall’Associazione, in particolare può aprire e chiudere conti correnti bancari e postali, procedere agli incassi ed ai pagamenti e conferire ai Soci procure speciali per la gestione di attività varie, previa approvazione del Consiglio. Il Presidente cura la convocazione delle adunanze, ne predispone l’ordine del giorno, sottoscrive i verbali delle medesime redatti dal Segretario, cura e disciplina la pubblicazione degli atti dell’Associazione e ne amministra con il Segretario - Tesoriere il patrimonio e le rendite, sottoponendo all’approvazione dell’Assemblea ogni atto che non riguardi l’ordinaria amministrazione.
In caso di assenza o impedimento le funzioni del Presidente sono svolte dal Vice-presidente.

Art. 9. – (Collegio dei Revisori)

Il Collegio dei Revisori (Collegio) è formato da tre membri anche non soci, eletti dall’Assemblea su proposta del Consiglio; sono esclusi i componenti del Consiglio. In seno al Collegio è eletto un Presidente che ha la funzione di coordinare l’attività di controllo.
Il Collegio ha il compito di esaminare l’andamento amministrativo dell’Associazione e di verificare la tenuta della contabilità e la rispondenza dei rendiconti consuntivi alle scritture contabili. Il Collegio redige apposita relazione da allegare ai bilanci preventivo e consuntivo predisposti dal Consiglio.
I Revisori durano in carica tre anni e possono essere riconfermati.

Art. 10. – (Entrate e Patrimonio)

Le risorse economiche dell'Associazione sono costituite da:

  • quote associative annuali;
  • contributi di persone fisiche e giuridiche, e di altri soggetti pubblici e privati;
  • eventuali donazioni e lasciti;
  • residui di gestione derivanti dall’esercizio delle attività istituzionali;
  • attività marginali di carattere commerciale e produttivo;
  • ogni altro tipo di entrate.

Del patrimonio dell’Associazione possono far parte beni mobili ed immobili, materiali ed immateriali, strettamente funzionali al raggiungimento dei suoi scopi.
I beni dell’Associazione devono essere registrati o iscritti in uno speciale inventario, custodito dal Segretario - Tesoriere.

Art. 11. – (Adesioni e Recesso)

La quota di associazione di ciascun Socio deve essere versata al momento dell’ammissione per il primo anno e non oltre il 31 gennaio per gli anni successivi.
Il Socio che ha comunicato il proprio recesso dall’Associazione entro il 31 ottobre non è tenuto al versamento della quota per l’anno successivo; in caso contrario l’adesione si intende tacitamente rinnovata.
Incorre nella sanzione di decadenza automatica il Socio che non ha corrisposto la quota per due anni consecutivi.

Art. 12. – (Destinazione degli Avanzi)

Conformemente agli scopi non lucrativi di cui all’articolo 2, durante la sua vita l’Associazione non può distribuire ai Soci, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione, nonché fondi, riserve o capitale, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.

Art. 13. – (Devoluzione del Patrimonio in Caso di Scioglimento)

In caso di scioglimento per qualunque causa, l’Associazione devolve il suo patrimonio ad altra associazione con finalità analoga o a fini di pubblica utilità, sentito l’organismo di controllo di cui all’art. 3, comma 190, della legge 23 dicembre 1996 n. 662 e salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

Art. 14. – (Anno Finanziario)

L’anno finanziario inizia il 1° gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno.
I bilanci preventivo e consuntivo devono essere approvati dall’Assemblea.

Art. 15. – (Norme di Funzionamento)

Le norme di funzionamento interno dell’Associazione sono stabilite mediante apposito Regolamento, predisposto dal Consiglio ed approvato dall’Assemblea.

Art. 16. – (Disposizioni Finali)

Per quanto non previsto dal presente statuto valgono le norme di legge vigente in materia.

 

Articolo 1 - i soci

Fanno parte dell'AISSA le Società scientifiche qui elencate:

  • Associazione Italiana di Agrometeorologia (AIAM)
  • Società Italiana di Ingegneria Agraria (AIIA)
  • Associazione Italiana Protezione Piante (AIPP)
  • Associazione Scientifica di Produzione Animale (ASPA)
  • Centro Studi di Estimo ed Economia Territoriale (Ce.S.E.T.)
  • Società Italiana di Agronomia (SIA)
  • Società Italiana di Chimica Agraria (SICA)
  • Società Italiana di Economia Agaria (SIDEA)
  • Società Italiana di Economia Agro-Alimentare (SIEA)
  • Società Italiana di Genetica Agraria (SIGA)
  • Società Italiana di Microbiologia Agroalimentare e Ambientale (SIMTREA)
  • Società Italiana di Patologia Vegetale (SIPAV)
  • Società Italiana di Pedologia (SIPE)
  • Società Italiana per la Ricerca sulla Flora Infestante (SIRFI)
  • Società Italiana di Selvicoltura ed Ecologia Forestale (SISEF)
  • Società Italiana della Scienza del Suolo (SISS)
  • Società Italiana di Scienze e Tecnologie Alimentari (SISTAL)
  • Società Orticola Italiana (SOI)

Il Presidente di una nuova Società scientifica può chiedere l'iscrizione all'AISSA compilando una semplice domanda indirizzata al Presidente, indicando il N° dei Soci, allegando lo statuto e la delibera del consiglio direttivo.
L'afferenza all'AISSA di altre Società, Associazioni o Gruppi è subordinata al riconoscimento degli obiettivi indicati agli art. 3 e 6 dello Statuto ed all'approvazione da parte del Consiglio di Presidenza. A partire dal 2006 la nuova Società che richiede l'iscrizione ad AISSA deve aver svolto la sua attività per almeno un biennio.
In caso di sovrapponibilità con altre Società già presenti in AISSA, l'ammissione dovrà essere approvata dall'Assemblea.

Articolo 2 - Assemblea dei Soci

L'avviso di convocazione dell'Assemblea dei Soci, diramato per posta elettronica almeno 20 giorni prima della riunione, deve contenere il luogo, la data, l'ora della riunione in prima e seconda convocazione e l'ordine del giorno.
Gli atti delle Assemblee dei Soci sono conservati in apposito registro a cura del Presidente o del Segretario della AISSA.
Le votazioni per le elezioni delle cariche sociali sono effettuate di norma a scrutinio segreto; per modifiche allo Statuto, per l'approvazione del rendiconto economico e finanziario e per altre delibere la votazione può essere fatta anche a scrutinio palese.

Articolo 3 - Consiglio di Presidenza

Il Consiglio di Presidenza promuove ogni iniziativa, nelle forme che riterrà più opportune, per raggiungere gli obiettivi dello Statuto.
I componenti del Consiglio di Presidenza entrano in carica immediatamente dopo l'elezione.Il Consiglio di Presidenza è convocato dal Presidente quando questi lo ritenga opportuno o ne faccia richiesta la maggioranza dei Consiglieri ed in ogni caso almeno una volta l'anno.
Il Consiglio delibera con la presenza della maggioranza dei componenti. Le deliberazioni si intendono approvate con il voto favorevole della maggioranza dei presenti. In caso di parità di voti prevale il voto del Presidente o di chi ne fa le veci.

Articolo 4 - Presidente

Il Presidente è il rappresentante ufficiale di AISSA; i suoi compiti sono la convocazione del Consiglio di Presidenza e dell'Assemblea dei Soci e la definizione dell'ordine del giorno delle riunioni.
Il Presidente ha facoltà di nominare un Segretario tecnico che lo coadiuvi nello svolgimento delle sue funzioni. Il Segretario tecnico può partecipare alle riunioni del Consiglio di presidenza e alle Assemblee senza diritto di voto cooperando con il Segretario tesoriere per la verbalizzazione.
L'Assemblea dei Soci e le riunioni del Consiglio di Presidenza sono presiedute dal Presidente della AISSA o, in sua assenza, dal Vicepresidente o dal Consigliere più anziano, nell'ordine.
Il Presidente della AISSA firma i verbali delle sedute del Consiglio di Presidenza e dell'Assemblea dei Soci.
Il Presidente dell'AISSA in via eccezionale, può rappresentare nelle riunioni dell'Assemblea sino a due Presidenti di Società.

Articolo 5 - Gestione e Patrimonio

Le quote sociali devono essere versate sul c/c bancario intestato a: Associazione Italiana delle Società Scientifiche Agrarie c/o Cassa di Risparmio di Firenze - Agenzia Agraria - Codice IBAN: IT39 X061 6002 8460 0001 2505 C00 - entro il 31 gennaio di ogni anno.
Il Consiglio di Presidenza ha anche il compito del controllo amministrativo della AISSA. Il Presidente e/o il Segretario redige il bilancio consuntivo annuale da sottoporre al Consiglio di Presidenza e all'Assemblea entro 20 giorni dalla data di convocazione dell'Assemblea dei Soci.

Articolo 6 - Corrispondenza

I contatti ufficiali tra i Soci, il Consiglio di Presidenza e il Presidente avverrà attraverso posta elettronica previo accertamento di avviso di ricevimento.

 

Convocazioni

[13/01/2014] Convocazione del Consiglio di Presidenza, 10/01/2014

[02/12/2013] Convocazione dell’Assemblea Ordinaria dei Soci, 31/10/2013

[02/12/2013] Convocazione del Consiglio di Presidenza, 31/10/2013

[06/06/2013] Convocazione dell’Assemblea Straordinaria dei Soci, 29/04/2013

[13/01/2014] Convocazione del Consiglio di Presidenza, 13/11/2012

[13/11/2014] Convocazione dell’Assemblea Ordinaria dei Soci, 13/11/2012

[05/09/2011] Convocazione dell’Assemblea Ordinaria dei Soci, 15/09/2011

[05/09/2011] Convocazione dell’Assemblea Straordinaria dei Soci, 07/03/2011

[05/09/2011] Convocazione dell’Assemblea Straordinaria dei Soci, 07/12/2010

Verbali

[01/12/2015] Verbale dell’Assemblea Ordinaria AISSA, 26/11/2015

[02/12/2013] Verbale dell’Assemblea Ordinaria AISSA, 13/11/2013

[02/12/2013] Verbale del Consiglio di Presidenza AISSA, 12/11/2013

[06/06/2013] Verbale dell’Assemblea Straordinaria AISSA, 10/05/2013

[05/02/2014] Verbale dell’Assemblea Ordinaria AISSA, 29/11/2012

[05/02/2014] Verbale del Consiglio di Presidenza AISSA, 28/11/2012

[27/11/2012] Verbale dell’Assemblea Straordinaria AISSA, 24/10/2012

[27/11/2012] Verbale dell’Assemblea Straordinaria AISSA, 7/09/2012

[23/12/2012] Verbale dell’Assemblea Ordinaria AISSA, 15/09/2011

[05/09/2011] Verbale dell’Assemblea Straordinaria AISSA, 07/03/2011

[05/09/2011] Verbale redatto in forma congiunta AISSA, 13/01/2011

[20/11/2011] Verbale dell’Assemblea Ordinaria AISSA, 25/11/2010

[05/09/2011] Verbale dell’Assemblea Straordinaria AISSA, 07/12/2010